Si è costituita ufficialmente Revet Recycling srl

Gestirà il riciclaggio delle plastiche eterogenee raccolte e selezionate da Revet
Al via la costruzione del nuovo impianto per la produzione di granulo

Pontedera, 2 luglio 2012. Venerdì 29 giugno si è costituita ufficialmente Revet Recycling srl, l’azienda manifatturiera che gestirà il riciclaggio delle plastiche eterogenee raccolte e selezionate da Revet attraverso l’impianto di produzione dei profili destinati principalmente all’arredo urbano e quello di produzione di granulo (in costruzione) derivato da imballaggi post-consumo (plasmix) e dalla selezione delle plastiche presenti nei Raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche).

La compagine societaria di Revet Recycling è costituita al 51% da Revet Spa, e al 49% da Refri srl, società emiliana (con stabilimenti a Carpi, Livorno e Isernia) specializzata nelle attività di recupero di Raee. Il presidente di Revet Spa Valerio Caramassi è stato nominato anche presidente di Revet Recycling srl, Emanuele Rappa è stato nominato amministratore delegato, gli altri membri del Cda sono Stefano Carnevali, Massimo Cini e Livio Giannotti.

L’impianto di produzione del granulo, cuore del “progetto plasmix” , è stato autorizzato dalla Provincia di Pisa e i lavori sono partiti in questi giorni, per cui si stima un avvio delle attività nel secondo semestre del 2013. Il personale impiegato a regime nella Revet Recycling sarà di circa 10 unità.

Sulla base delle attività di ricerca finalizzata da parte di Revet, ad oggi sono stati individuati i seguenti sbocchi di mercato:

– Componenti per auto motive

– Oggettistica per la casa

– Componenti per case prefabbricate

– Accessori per casse e imballaggi industriali

– Particolari per sedie

– Pannelli fonoassorbenti

– Arredi urbani per esterni

Attualmente i principali partner sono: Piaggio (Pontedera, Pi), Utilplastic (Larciano, Pt), Shelbox Castelfiorentino, Fi), Capp Plast (Campi Bisenzio, Po), Tlf (Chiusi della Verna, Ar)