L’economia circolare è l’obiettivo dell’Europa, le strade per raggiungerla vanno armonizzate

17 settembre 2014

Sono molti e diversi gli strumenti ritenuti idonei ad una maggiore armonizzazione tra i paesi membri, che vengono indicati dall’Unione europea per armonizzare le buone pratica di gestione efficiente dei materiali. Tra questi, la diffusione delle buone pratiche e gli strumenti economici atti a rafforzare la società del riciclo quali la tassa su discarica/incenerimento, l’ Extended Producer Responsibility a supporto dei costi di raccolta e avvio a riciclo dei materiali, il pay as you throw (paghi ciò che butti, in Italia attuato tramite la tariffazione puntuale). Tali strumenti economici vedono quindi le aziende europee direttamente chiamate in causa e su questi ambiti sta lavorando anche il Consiglio nazionale sulla green economy, impegnato a stilare insieme alle aziende stesse un documento programmatico utile per consentire a chi governa di prendere le decisioni più corrette e favorevoli.